Programma delle Conferenze IMAGINES Viaggi Visite e
Campi di Ricerca 
Collaborazioni  Notizie degli Scavi Il Gruppo
Info e Contatti

IL GRUPPO ARCHEOLOGICO BOLOGNESE E IL MUSEO LUIGI DONINI DI SAN LAZZARO
PRESENTANO

IMAGINES: OBIETTIVO SUL PASSATO

RASSEGNA DEL DOCUMENTARIO ARCHEOLOGICO

      SEDICESIMA EDIZIONE 

   VENERDI' 30 NOVEMBRE - SABATO 1 -  DOMENICA 2  DICEMBRE 2018

PRESSO LA SALA EVENTI DELLA MEDIATECA DEL COMUNE, VIA CASELLE 22, SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

                                                                                                                                                                              
 
       

Nella foto, la Mediateca del Comune di S.   Lazzaro in via Caselle 22. A pochi metri è disponibile un grande parcheggio pubblico gratuito. La Mediateca è raggiungibile anche con l'autobus della linea 19/C che ferma a pochi passi dall'edificio.

PROGRAMMA

Venerdì 30 novembre ore 15.30

Apertura della rassegna

Gabriele Nenzioni
Direttore del Museo della Preistoria "Luigi Donini"di San Lazzaro

Giuseppe Mantovani
Vicedirettore del Gruppo Archeologico Bolognese e curatore di IMAGINES

Proiezione del documentario
"La grande odissea umana"
regia di Niobe Thomson

Presentazione di Gabriele Nenzioni



I nostri più antichi antenati vivevano in Africa, in piccoli gruppi di poche migliaia di cacciatori-raccoglitori. Usciti dalla culla africana, ci siamo rapidamente diffusi in ogni angolo del pianeta. Come hanno potuto i nostri precursori superare il Sahara a piedi, sopravvivere alle ere glaciali e navigare fino alle remote isole del Pacifico? La "grande odissea umana" è uno spettacolare viaggio globale sulle loro tracce lungo una scia di nuovi indizi scientifici, con uno sguardo ai moderni cacciatori del Kalahari, agli allevatori di renne siberiani e ai navigatori polinesiani.


SEGUE UN BUFFET OFFERTO DAL GRUPPO ARCHEOLOGICO BOLOGNESE

Sabato 1 dicembre ore 15.30

Proiezione del documentario 
"Ta gunaykeia. Cose di donne"
regia di Lorenzo Daniele 

Presentazione di Alessandra Cilio


Una serie di donne giovani e meno giovani, impegnate in attività diverse, dalla fotografia all'archeologia, dalla letteratura al teatro, dalla viticoltura alla trasmissione della storia più recente. Cosa lega queste figure tra loro? Il fatto di essere donne. E quello di essere siciliane. I loro racconti sono frammenti di un'unica storia, che porta con se un'eredità comune, quella della Sicilia, una terra "femmina" per eccellenza. Lo testimonia la grande varietà di miti e culti legati alle donne, che nel tempo si sono avvvicendati e in parte sovrapposti, divenendo elemento di coesione per tutte quelle popolazioni che hanno occupato e occupano quest'isola.

Proiezione del documentario
"Guardiani d'Egitto"
regia di Ben Allen e Tom Jenner

Presentazione di Maria Giovanna Caneschi


Dal 2011 il clima di incertezza e instabilità politica in Egitto ha scoraggiato i turisti e incoraggiato tombaroli e sciacalli che hanno approfittato della situazione per razziare siti e musei. Ora il futuro del turismo egiziano dipende da un manipolo di persone di buona volontà e competenza impegnati a proteggere un patrimonio nazionale di valore inestimabile .

intervallo

Proiezione del documentario
"
Le mura dei giganti. I Ciclopi nel Lazio"

regia di Giuseppe Mantovani 

Presentazione di Erika Vecchietti


Nella storia della nostra civiltà la cinta muraria di una città ha sempre significato il suo punto di protezione. Proprio per questo bisogno di essere riparati dall'esterno, nel corso dei millenni gli uomini hanno utilizzato diverse tipologie di mura. Fra queste, di particolare impatto e interesse sono le mura cosiddette "pelasgiche" o "ciclopiche", o più propriamente "mura in opera poligonale", presenti spesso ben conservate in diverse località italiane, ma non solo, e in particolare nel Lazio meridionale. Il filmato tocca i principali centri laziali dove si possono ammirare queste imponenti mura. 

Domenica 2 dicembre ore 15.30

Proiezione del documentario
"
Il delta del Po e l'archeologia di Adria"
regia di Antonio Bonadonna

Presentazione di Antonio Bonadonna



Il documentario vuol valirizzare il Delta del Po e le sue aree risaltandone il suo antico passato, analizzandone la preziosa eredità custodita
orgogliosamente nel Museo Archeologico Nazionale di Adria e raccontare i luoghi di interesse culturale rivestendoli della loro antica e non del
tutto perduta identità. Un viaggio che porterà lo spettatore a rivalutare, a guardare e a valorizzare un territorio, già meraviglioso, da un altro
punto di vista che ne aumenterà ulteriormente la bellezza.

In ricordo di Folco Quilici ( 9 aprile 1930 - 24 febbraio 2018 )

Proiezione del documentario
"L'impero di marmo"

regia di Folco Quilici

Presentazione di Erika Vecchietti



Un affascinante documentario che narra dei cacciatori di marmi alla ricerca dei vecchi giacimenti della pietra che riluce e che rese splendida Roma. Folco Quilici realizza con la sua consueta abilità narrativa un racconto archeologico che ha come protagonista il marmo policromo, quel materiale meraviglioso che
caratterizzò tutte le costruzioni del mondo romano dal I al III secolo e che ispirò poi il Rinascimento italiano



intervallo

Proiezione del documentario
"L'ipogeo di Calaforno"
di Gaspare Mannoia


Una Sicilia inedita quella che Gaspare Mannoia, grande amante della sua terra, descrive in questo filmato, una Sicilia sconosciuta ai turisti che di solito visitano le più conosciute meraviglie dell'isola al centro del Mediterraneo. Il regista, con questo e con altri filmati,  vuole divulgare e fare conoscere la bellezza di siti meno noti,  ma non meno interessanti e suggestivi  da un punto di vista archeologico, storico  e paesaggistico.

Proiezione del documentario
"
Il segreto sospeso"
Sotto un mare di pietra. Il cranio della grotta di Loubens

 Gruppo Speleologico Bolognese - Unione Speleologica Bolognese



Nel 2015, mentre esploravano  un ramo di recente scoperta, gli speleologi del Gruppo Speleologico Bolognese e dell'Unione Speleologica
Bolognese individuarono lungo la risalita di un lungo camino un cranio umano. Il reperto si trovava a strapiombo all'altezza di 11 metri

dal fondo, in posizione poco stabile e incluso in un ammasso fangoso, fattori che rendevano necessario il suo ricupero poi eseguito, in accordo con la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Bologna il 7 giugno 2017. L'operazione si è conclusa alle ore 21 quando il reperto ha rivisto la luce della luna e delle stelle dopo quasi 6000 anni. Il filmato ripercorre le tappe della scoperta e le difficili operazioni di ricupero


Partecipano a questa edizione di IMAGINES:

 Gabriele Nenzioni  Direttore del Museo della Preistoria "Luigi Donini" di San Lazzaro -  Alessandra Cilio  Archeologa e scrittrice - Maria Giovanna Caneschi   Archeologa specializzata in egittologia - Antonio Bonadonna Appassionato di archeologia, documentarista e regista - Erika Vecchietti Archeologa specializzata in archeologia romana 

IL GRUPPO ARCHEOLOGICO BOLOGNESE RINGRAZIA IL MUSEO DELLA PREISTORIA E IL COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA (BO) PER LA COLLABORAZIONE E LA GENTILE OSPITALITA'

UN SENTITO RINGRAZIAMENTO AI REGISTI E ALLE CASE PRODUTTRICI CHE HANNO CONCESSO L'AUTORIZZAZIONE ALLA PROIEZIONE DEI DOCUMENTARI E AGLI ESPERTI CHE LI HANNO INTRODOTTI AL PUBBLICO

La programmazione dei documentari può subire variazioni in relazione alla loro disponibilità al momento dello svolgimento della manifestazione.

Per quanto riguarda i filmati, il Gruppo Archeologico Bolognese si è curato delle relative autorizzazioni degli aventi diritto. Nel caso che questi siano stati irreperibili o non abbiano dato riscontro alla richiesta di liberatoria, si resta comunque a disposizione per regolare eventuali spettanze. 

Imagines è un'iniziativa del Gruppo Archeologico Bolognese in collaborazione con il Museo della Preistoria "Luigi Donini" di San Lazzaro  

patrocinata da 

Comune di Bologna - Comune di San Lazzaro di Savena 

Nata nel 2003, IMAGINES è una rassegna voluta per creare un'occasione in cui i soci del gruppo ed il pubblico bolognese appassionato di Archeologia e Storia potessero trovarsi per assistere alla proiezione di documentari e filmati introdotti da esperti del settore, autori, registi o archeologi. 

Si svolge solitamente nell'ultimo fine settimana di novembre, ha inizio venerdì pomeriggio e termina la domenica.

Decine, finora, sono state le proiezioni effettuate e gli ospiti intervenuti.

IMAGINES non prevede giurie di esperti per proclamare i vincitori fra i documentari presentati e assegnare premi. L'unico giudice è il pubblico, al cui interesse il Gruppo Archeologico Bolognese spera di avere corrisposto con la scelta dei film.

IMAGINES è finanziato unicamente dal Gruppo Archeologico Bolognese con le quote di iscrizione dei soci, e nessun contributo è richiesto ad alcuno per la manifestazione.


Gruppo Archeologico Bolognese